FRAC | Festival di ricerca per le arti contemporanee è un evento che avrà luogo nei giorni 29-30-31 Luglio 2016 nel meraviglioso scenario del Sistema Bibliotecario e del Castello Normanno di Vibo Valentia.

FRAC Alla sua seconda edizione, nasce parallelamente ad un progetto di ricerca, CRAC | Centro di ricerca per le arti contemporanee situato a Lamezia Terme (Cz), che grazie a un bando di finanziamento inizia le sue attività nel 2015.
Per la sua 2° Edizione FRAC si pone come punto di incontro tra le arti contemporanee, i nuovi linguaggi della scena contemporanea e il territorio: gli ambiti artistici proposti andranno dalla visual art, alla performing art, live audio video e live show di musica elettronica con esponenti di fama nazionale ed internazionale.
Il Festival avrà luogo in 3 giornate differenti: 29-30-31 Luglio 2016. A partire dal 29 Luglio alle ore 19 apriremo il Sistema Bibliotecario al quale si potrà accedere visitando le numerose sale espositive dove i visual artists saranno in mostra con esposizioni fotografiche, installazioni e video. Dalle 21 alle 23 partiranno i live audio video e le performances. Dalle 23 alle 03.00 i Live show di musica elettronica con gli artisti bigger nazionali ed internazionali, per poi concludere la serata con i dj-set fino alle 06.00.

PROGRAMMA

Venerdì 29 Luglio (21h-4h) 
Castello Svevo Normanno di Vibo Valentia
+Factory Floor live
+Illum Sphere dj
+Quiet Ensemble performing The Enlightment
+Luciano Lamanna dj
+L I M live
+Attilio Novellino live

Sabato 30 Luglio  (21h-4h)
Castello Svevo Normanno di Vibo Valentia
+the KVB live
+Niagara live
+Hugo Sanchez dj
+Luciano Lamanna live
+DìBeat crew dj

Domenica 31 Luglio
Terrazze del Castello di Murat, Pizzo Calabro (19h-3h)
+Slow Magic live
+Distorted Portrait dj
+Hello Again dj
+Robert Eno dj
+Digette GabryL dj

Sistema Bibliotecario di Vibo Valentia
Le mostre saranno visitabili a partire dalle 18h fino alle 22h, il 29 ed il 30 Luglio

Pfadfinderei installation, Aurora Meccaninca installation, Neocortex Project videomapping, G Loois installation, Natan installation, Dslak installation, Rino Petrozziello installation, Il Cerchio dell’Immagine exhibition, SKETCHES by NC exhibition

ARTISTI

Factory Floor

I Factory Floor si sono formati nel 2010 all'interno di una factory d'artisti e musicisti a Londra. Tra le produzioni, degno di nota il secondo disco uscito sotto DFA records: una combo di musica dance-inspired e noise sperimantale, che rende il loro lavoro assolutamente unico. Hanno collaborato con Chris Carter dei Throbbing Gristle e Stephen Morris dei New Order, oltre a produrre remix per Nick Cave, i Liars, gli Interpol ecc.

Slow Magic

Il progetto DIY Slow Magic è elettronica cosmic, gioiosa e molto colorata anche nell'aspetto portato sullo stage. Ha fatto tour con Gold Panda e XXYYXX. 'How To Run Away', debutto su Downtown Records è un lavoro che suona ancora attualissimo, e si esibirà su una spiaggia della Costa Viola il terzo giorno di FRAC festival!

The KVB

Insieme dal 2010, Nicholas Wood e Kat Day sono un duo inglese che propone una dark-wave onirica, intrisa di minimalismi elettronici e shoegaze à la Jesus and Mary Chain. Hanno collaborato con Joe Dilworth degli Stereolab e Geoff Barrow dei Portishead, il quale ha anche pubblicato l’ultimo album ‘Mirror Being’ sulla sua Invada Records.

Illum Sphere

Instancabile dj e produttore visionario, Illum Sphere è un personaggio chiave della scena elettronica di Manchester. Nei suoi set spazia dall'hip-hop alla techno alla psych, seguendo un filo logico che ha un obiettivo chiaro e preciso: creare un dancefloor caldo e raffinato, come solo lui sa fare.

G LOOIS

G Loois, appassionato del mondo dei graffiti, ha lavorato spesso su superfici estesissime. Le evoluzioni delle lettere e le figure sono il suo tratto distintivo. Al FRAC ci sarà una sua installazione, ed è il grafico che ha curato tutti gli artwork del festival. BIG UP per Gee Loois!

Pfadfinderei

Collettivo berlinese di stanza a Berlino, già al lavoro per musicisti come Apparat, Paul Kalkbrenner e Moderat di cui curano l'aspetto visivo, Pfadfinderei presenterà un’installazione a/v in una delle sale espositive presenti nel Palazzo.

Quiet Ensemble

Quiet Ensemble nasce dall'incontro di Fabio Di Salvo e Bernardo Vercelli. Insieme sviluppano un interesse rivolto alla contaminazione di modalità espressive differenti osservando il rapporto tra tecnologia e natura, spostando l’attenzione su aspetti come il movimento di una mosca o il suono degli alberi. Durante FRAC festival, preparatevi a una performance mozzafiato del duo: The Enlightment, presentata da poco durante una preview del Sònar Festival.

auroraMeccanica

auroraMeccanica è uno studio di produzione audiovisivi. Un percorso a cavallo tra sperimentazione tecnologica, ricerca estetica ed impegno sociale, fa sì che i lavori si concretizzino prendendo la forma di installazioni interattive. L'estetica e la poetica si esprimono attraverso una partecipazione attiva del pubblico, stupore e coinvolgimento emotivo non sono il fine ultimo dei lavori ma diventano chiavi di lettura. Tra poco una loro installazione a FRAC festival!

Luciano Lamanna

Nato nel 1977 è attivo fin dal '97. Membro di Assalti Industriali, Balance, Lunar Lodge, Der Noir... Sound enginner al Subsound studio di Roma. Resident a LSWHR ed al Ex-Dogana, Luciano sarà presente al FRAC il 29 ed il 30 Luglio, portando un live e un dj-set!

Distorted Portrait

Distorted Portrait è un recente progetto artistico musicale, di base a Roma, creato da Luca Gentile e Giovanni Inglese. La loro ricerca musicale fonde sonorità ambient e raw con ritmiche dub, techno e acid che coinvolge l'immaginazione dell'ascoltatore, facendolo viaggiare dagli scenari più cupi e introversi, a quelli più groovy che richiamano la vecchia scuola di Detroit.

Robert Eno

Robert Eno, fondatore di Partyzan Produzioni a Cosenza nel 2003, di Rivista Scioc! nel 2014 e di RDO nel 2015. Dal 2009 al 2013 a Roma è stato l’artefice di Vangelo, Favelas Bellavista e Ciao T, ha lavorato per K Party, Rare e Others al Rashomon Club. Dj resident di Ypsigrock Festival dal 2008. Ricerca ed eclettismo stanno alla base dei suoi set.

Hello Again

Hello Again è synth malinconici, voci affogate, italo-disco da jukebox, sensibilità glo-fi, immaginario glitch, colori seapunk, ragazze CinCin e campioni rubati alle hotline di mezzo mondo.Il 2016 si apre con la pubblicazione dei nuovi dischi di Casa Del Mirto e Flowers or Razorwire nei quali Hello Again lavora alla produzione.

SKETCHES by NC

Nicola Cuppone è un designer di moda che ha lavorato tra gli altri con Alexander McQueen e Damir Doma. Il suo lavoro per FRAC consiste in una raccolta di illustrazioni, incisioni su rame ed oli che rappresentano il suo lavoro sul corpo maschile.

Rino Petrozziello

RP è un artista campano proveniente dalla scuola di New Media Art dell'Accademia di Belle Arti di Napoli. Attento a tutte le forme di comunicazione ed estetizzazione tecnologica, getta le basi della sua ricerca nei campi della computer music, della video arte, della robotica e delle installazioni interattive. Produttore e sperimentatore di software ed hardware, ha realizzato musiche per film, corti e documentari, installazioni per festival nazionali ed internazionali e laboratori di riciclaggio presso scuole di educazione primaria e secondaria. Dal 2014, ha dato vita al progetto audio/visivo Errori In Partitura. A Frac presenterà Kitchen (interactive sound installation).

DSLAK

DSLAK è un progetto che nasce nel 2010 dalla mente di Carmine DeRosa, sviluppatore ed amministratore di sistema in ambiente Unix/Linux, dopo aver completato gli studi in ambito elettronico approfondisce le proprie conoscenze informatiche e fonda un HackLab all'Università di Salerno con il quale realizza numerosi progetti in ambito OpenSource, basati sulla ricerca e sulla sperimentazione in ambito tecnologico.

Natan

Natan nasce a Roma nel ’94; da sempre interessato al rapporto tra arte analogica e digitale, ha modo di scoprire e approfondire la sua ricerca sull’interattività frequentando corsi di programmazione concretizza le conoscenze apprese dagli studi di comunicazione visiva, progettazione grafica e type design, realizzando diverse collaborazioni artistiche in Italia e all’estero, valorizzando sempre l’importanza e la centralità del “visivo” in ogni suo progetto. Pronti a vedere la sua installazione per FRAC?

Attilio Novellino

Attilio Novellino è un sound artist classe '83. Costruisce paesaggi sonori su layers di materia vibrante, textures dilatate, distorsioni aspre e detriti melodici immersi in un magma sonoro denso ed ipnotico dronegaze. Il 29 Luglio presenterà il suo live a FRAC festival!

Neocortex Project

Neocortex Project è un team di giovani professionisti nel campo delle arti grafiche specializzato nella realizzazione di contenuti video di ogni genere: filmati commerciali, logo animation, lanci di prodotto, advertising. Il loro punto di forza è sicuramente il videomapping, tecnica con la quale hanno fatto rivivere tra gli altri posti come la Fontana di Trevi o la leggendaria Piazza Rossa e con la quale interverranno sullo scenario del Castello Svevo-Normanno di Vibo Valentia a FRAC festival.

Hugo Sanchez

Hugo Sanchez usa i giradischi e il mixer per creare paesaggi sonori impossibili, che hanno riferimento nella musica africana, nel funk e nella musica elettronica di ricerca. E' nato a Roma nel 1974 e negli anni ha costruito il suo studio/laboratorio di produzione multimediale e ottenuto residenze come dj in vari club in Italia e all'estero. Attualmente collabora con Rodion nel progetto ALIEN ALIEN e con la label discografica ROCCODISCO. Assieme al belga DJ ATHOME condivide il progetto FRONT DE CADEAUX. A Roma la sua base è Pescheria, uno studio in cui agisce un collettivo di perforrmer e artisti italiani e internazionali. Il suo party di riferimento è attualmente TROPICANTESIMO al Fanfulla.

LIM

Il progetto L I M nasce a Edimburgo nei primi mesi del 2014 come il racconto della fine di una storia d'amore e l'inizio di una nuova vita a Milano. La Tempesta International ha da poco pubblicato Comet, un EP di musica ambient evocativa, che combina spazi esoterici con atmosfere esistenzialiste e sognanti, un omaggio a Klaus Schulze nella house di Detroit dei primi anni '90 e dai vocals eterei a ponderare la cassa drammatica.

Niagara

Dopo svariati singoli, due album ed un disco di remix prodotti per loro da Gonjasufi, Liars, Acid Pauli dei Notwist tra gli altri, i Niagara riescono ad imporsi finalmente all'attenzione dei media internazionali come XLR8, BBC, Fact. Il duo torinese non si limita ad esplorare i confini della musica elettronica, ma amplia la propria estetica musicale con varie forme d’arte visiva, sia in studio, attraverso una cura maniacale dell’artwork e dei videoclip, sia durante i live, con la creazione di visual psichedelici e l’uso di nuove tecnologie segretissime.

Il Cerchio dell’Immagine

Il Cerchio dell'immagine è la prima scuola di fotografia in Calabria, la terza in tutto il sud italiano. Attiva dal 2013, propone due Master di I e II livello con lo scopo di formare figure altamente specializzate nel campo della fotografia contemporanea e promuovere la cultura fotografica. A Frac presenta i lavori di cinque tra gli studenti più meritevoli della classe 2015/2016 del Master di I livello:

MAP

PARTNERS